Le mie 10 dita presentano...

Aller au contenu | Aller au menu | Aller à la recherche

Lunedì 30 Ottobre 2006

So Chic!

Collana So Chic!

Ecco una novità del mio sito di gioielli Triopasta. Perline fatte secondo la tecnica del craquelè. Come ho scoperto questa tecnica? Infatti Kleo è arrivata su un forum francese che adoro e ha mostrato dei gioielli con la foglia d'oro craquelè e il filo metallico. Li ho trovato So Chic! E mi hanno ispirato... dopo mesi e mesi di riflessione intensa ;-)
Ho subito chiesto le spiegazioni a Klea! Clicca QUI per trovare la pagina del sito Alibijoux dove c'è la lezione.

Mercoledì 25 Ottobre 2006

Quale materiale, dove comprarlo?

Non c’è bisogno di spendere moltissimi soldi per iniziare a lavorare con la pasta Fimo o Cernit… Basta comprare la pasta sintetica, invece il resto del materiale l’hai certamente già a casa. La pasta sintetica si compra di solito nei negozi di belle arte (chiedi a tuoi amici artisti o cerca per esempio “Disegno, grafica e belle arti” nelle pagine gialle con il nome della tua provincia). Poi pensa a oggetti nella casa, che potrebbero aiutarti nella lavorazione della pasta. Ecco alcune idee:

Polymer Clay Materiale

  • un rullo / matterello: un matterello di vetro è più comodo. E’ liscio e quindi non lascia tracce sulla pasta. Io utilizzo la parte per il sale di un oliera che non uso più !
  • un coltello o meglio un taglierino: se usi un coltello di cucina, non usarlo più per il cibo! Ho sempre due lame di cutter in corso: una vecchia e un po’ smussata (meno pericoloso) per tutti gli usi normali e una quasi nuova per tagliare i tranci di murrine (vedi tecnica in un prossimo messaggio).
  • un ago: se usa per fare i buchi nelle perline, anche per prendere mezzi piccolini di pasta quando le dite sono troppo grosse (esempio, per incollare degli occhi di pasta su un personaggio, appoggio l’occhio su un ago, cosi sono più precisa per incollarlo).
  • degli stuzzicadenti o un filo metallico: il buco fatto con l’ago non è abbastanza largo, allora ci vuole passare un oggetto più grosso nel primo buco per allargarlo. Io utilizzo un filo di ferro dritto (per gioielli su filo di nylon) o stuzzicadenti (per gioielli su filo più spesso – tipo filo di cotone o di carta).
  • carta al forno: idealmente la pasta si lavora su una piastre di marmo, io metto solo un folglio di carta al forno su una vecchia rivista (per proteggere la tavola dei colpi di cutter),
  • un paio di guanti di plastica (o lattice) – che si trova con la parafarmacia per non lasciare impronte sulla pasta.

Perline - Beads - Perles ...  Hand made

Che c’è ancora di utile e poco costoso? Se hai oggetti per lavorare l’argilla… possono andare bene, anche materiali per la pasta da modellare dei bambini ! Poi c’è un po’ di materiale più tecnico (però non indispensabile per iniziare!): macchina per la pasta per fare piastre sottili e regolari e per mescolare i colori, spremiaglio per fare dei capelli per esempio, ecc.

  • … e delle mani (agile e paziente di preferenza !)

Fili e minuteria

Puoi se vuoi fare dei gioielli, ci vuole un po’ di minuteria per bigioteria (ganci per orecchini, chiusure, schiaccini), di fili (cavetto, filo di cottone, cordoncini), di pinze, di perline, ecc. che troverai nei negozi di hobby e fai-da-te.

Allora, pronti? Vai a vedere i consigli di modellazione!

Venerdì 20 Ottobre 2006

Dove chiacchiere con appassionati?

Per imparare, essere informati e chiacchiere, niente di meglio gruppi di discussione e i forum di Internet! Però ci vuole sentirsi bene in questi gruppi per condividere idee senza aver paura del plagio, senza perdere tempo in discussioni inutili e con persone simpatiche.

Per esempio, personalmente non mi piacciono i forum dove si riceve solo complimenti… Quando guardo le creazioni degli altri, adoro alcune cose, altre mi piacciono di meno e altre non sono per niente nel mio stile. Allora non sono abbastanza credulone per pensare che le mie cosine piacciono a tutti! Dopo uno o due “BRAVISSSIMA !!!!!!” mi da fastidio questi forum. Un altro esempio, si può mettere una firma (generalmente con l’indirizzo del suo blog, una frase famosa o il suo umore del giorno) sotto i propri messaggini, giusto? Quando la firma lampeggia, muove e fa 10 cm di altezza, in modo che il messaggio non si legge più… questo mi da un male di testa!

Ahhh sono difficile da soddisfare! Almeno sai che cosa troverai nei forum che preferisco!

Flickr Group: Italian craft - do it yourself

Flickr Group: Italian craft - do it yourself

Italian Craft non è un veramente un forum… però si parla di artigiana, di tecniche e materiale di creazione, di mercatini, di SWAP, ecc. I partecipanti sono simpatici. Si può parlare di tutto, avrai sempre una risposta! Che peccato che non sia un vero forum! Non sono l’unica a pensarlo, però ci vuole tempo e pazienza per ne creare uno.


Cernit Art Forum

Cernit Art l’ho scoperto poco fa! Non conosco ancora bene la gente. Ma ci sono delle ragazze brave con la pasta sintetica! L’unico difetto che ho trovato è che è un po’ un casino: il titolo della rubrica non è sempre rispettato, è diventa difficile cercare qualcosa di preciso! Però… vale la pena!


Idee creative

Idee creative è un forum “multi-disciplinare”: dipintura, decoupage, ecc… Quindi è un scambio più ricco secondo me. I partecipanti sono forse più alti. E sono l’unica a lavorare la pasta sintetica :-(


~ OuRseLveS, bY hAnD ~ (FR)

E se capisci il francese, il migliore forum di hobby creativi è questo! Ci ho anche incontrato un'italiana, vero Kleo?

E te, ti piacciono i forum, ne vai spesso, quali sono i tuoi preferiti?

Martedì 17 Ottobre 2006

Mokume Gane o Millefoglie Metallico

Parure Precious

Queste perline hanno l’aspetto di un millefoglie di colori e argento. Non vi presento la ricetta del dolce, ma una tecnica di paste sintetiche. Il suo nome scientifico è Mokume Gane, è una vecchia tecnica giapponese di lavorazione dei metalli… che si può anche applicare all’argilla polimerica. Ecco le spiegazioni!

Livello: intermediario

Materiale:

  • Pasta sintetica (almeno 1 trasparente + 3 colori),
  • Sfoglia d’argento o simile-argento - sottilissima foglia metallica (non è Decopatch),
  • Taglierino,
  • Matterello o macchina per la pasta (che non utilizzi mai più per il cibo),
  • Un pennello pulito,
  • Un oggetto incurvato (per esempio, un scatola di plastica per pellicola foto).

Clicando sulla prima immagine, si può vedere una presentazione di tutte le foto. Fai un clic sulla destra di ogni foto per passare alla seguente... a sinistra per la precedente !


1. Mokume Gane 01

Scegliere almeno 3 colori di pasta sintetica – contrastati ma armoniosi – e la pasta trasparente. Lavorare la pasta per ammorbidirla. Formare dei rollini con ogni colore (io ho fatto 6 rollini di circa 10 cm di lunghezza, 0,5 cm di diametro e con i colori seguenti: 1 rosso + 1 arancione + 1 giallo + 1 marrone + 2 trasparenti).

2. Mokume Gane 02

Fare un rollo grosso con tutti rollini piccoli.

3. Mokume Gane 03

Con delicatezza, tenere ogni estremità del rollo e girare le mani nel senso opposto per vedere apparire un tipo di treccia.

4. Mokume Gane 04

Far rotolare il rollo intrecciato con la palma delle mani per unificare e lisciare i diversi rollini. In conseguenza, si allunga.

5. Mokume Gane 05

Ripetere il passo 3: fare una treccia.

6.

Mokume Gane 06

Ripetere rispettivamente il passo 4: far rotolare il rollo.

7. Mokume Gane 07

Piegare in due il rollo lungo ottenuto. E ripetere il passo 3: fare una treccia.

8. Mokume Gane 08

Ripetere il passo 4: Far rotolare il rollo.

9. Mokume Gane 09

Ripetere il passo 7: piegare il rollo.

10. Mokume Gane 10

Ripetere il passo 3: fare una treccia.

11. Mokume Gane 10

Fare una pallina con tutta la pasta.

12. Mokume Gane 12

Lavorare la pasta con la palma delle mani per formare una bella pallina liscia...

13. Mokume Gane 13

... come questa!

14. Mokume Gane 14

Stendere la pallina con un matterello o la macchina per la pasta...

15. Mokume Gane 15

...per trasformarla in una sfoglia sottile.

16. Mokume Gane 16

Prendere precauzionalmente una foglia d’argento.

17. Mokume Gane 17

Appoggiarla sulla sfoglia di pasta ed utilizzare il pennello per togliere le bolle d’aria.

18. Mokume Gane 10

Con il taglierino, tagliare gli eccedenti di argento.

19. Mokume Gane 19

Tagliare dei rettangoli nella foglia di pasta.

20. Mokume Gane 20

Superposare tutti i rettangoli, come un millefoglie. Si può anche utilizzare le cadute di pasta – eventualmente tagliate per un migliore aggiustamento – per formare uno o due rettangoli in più..

21. Mokume Gane 21

Passare uno o due colpi di matterello per far aderire i diversi strati.

22. Mokume Gane 22

Per evitare di avere un risultato troppo regolare – e noioso ? – si sforma un po’ gli strati facendo delle incruzioni nella pasta. Io ho utilizzato uno strumento di lavorazione dell’argilla. Ma puoi fare dei buchi con il buco di legno del tuo pennello, delle strisce con una tessera di plastica, ecc...

23. Mokume Gane 10

Con le mani, modellare la pasta per chiudere i buchi e formare di nuovo un rettangolo.

24. Mokume Gane 10

Appoggiare il rettangolo di pasta su una superficie curva che non tema il taglierino. Io ho utilizzato una scatolina di pellicola foto. L’obiettivo è di far aderire la pasta che si taglierà più facilmente con un movimento curvo della lama di taglierino.

25. Mokume Gane 10

Tagliare...

26. Mokume Gane 10

...delle fettine sottili...

27. Mokume Gane 10

...di pasta.

28. Mokume Gane 10

Utilizzare questi pezzettini di pasta per ricoprire oggettini: una pallina per fare una perlina, una piastra per fare un ciondolino, ecc.

29. Mokume Gane 10

Non dimenticare di imbucare le perline con un ago e puoi eventualmente con un stuzzicadenti!

Come al solito, le perline si mettono su una foglia di carta al forno appoggiata in un tegame. Mettere il tutto nel forno pre-scaldato a 130° durante 20 minuti circa. Sembra che tuffare le perline nell’acqua ghiacciata dia più trasparenza alla pasta... non ho mai provato, e te?

Non esitare a lasciare un commento ! Se hai provato, riuscito o meno… E’ solo il mio primo tutorial che scrivo!

Sabato 14 Ottobre 2006

...Altre ragazze brave

...ecco il loro blog! Sto iniziando un elenco dei blog e siti dei miei lettori e delle creatrici che mi piacciono.

Alcuni blog o siti italiani:

Polymer Clay Italia (PCI) - La prima guild italiana

Polymer Clay Italia (PCI) - La prima guild italiana - Finora ci sono 7 membri che scrivono articoli da gennaio 2008. Non so se verrano veramente riconosciuti come tale dai altri polimeristi. Ma comunque mi sembra una bellissima iniziativa. Manca ancora lo spirito di communità tra gli appassionati italiani di paste sintetiche... Spero che sia l'inizio di una Guild chi sia un punto centrale per tutti!

Scarabocchio

Scarabocchio - Scarabocchio che scarabocchia - 1001 tecniche di pasta sintetica. E’ il nome che potrebbe essere dato a questo blog, ma ha preferito lo Scarabocchio. Niente male ! Con un ritmo appassionato, lo Scarabocchio legge siti stranieri, acquista materiale speciale, prova nuove tecniche di lavorazzione della pasta sintetica e crea gioielli!

Chiacchiere sulle Paste Modellabili di Squirrel

Squirrel - Chiacchiere sulle Paste Modellabili - Non solo è appassionata per le paste sintetiche ma è curiosa: prova tante tecniche innovative, compra nuovo materiale e livri, legge siti stranieri, scrive tuturial, racconta le sue prove, ci presenta artisti internazionali, condivide link per l'aquisto delle cose indipensabili a tutte le appassionate...

Celidonia

Celidonia - I sentiero delle fate - Questa ragazza ha dell'oro nelle dita! Metà creatrice, metà fata, Celidonia crea delle bambole carine con diverse tecniche: scultura in paste sintetiche, dipinto del viso, fabbricazione dell'abito.

Le Mille e Una Perla

Elisa - ..:: Le Mille e Una Perla ::.. - Quale produzione di gioeilli stupenda! Elisa ha tante idee originali per creare gioielli con le paste sintetiche, perline di vetro, di legno, di resine, ecc. Di più troverai sul suo blog molti link utili (classificati!). Una miniera d'oro !

Red Fenyx

Red Fenyx - Blog - Animaletti e altri oggettini in pasta sintetica. Sicuramente un'ispirazione giaponese (ma non Kawaiiiii). Un colpo di fulmine per la sua principessa delle nevi Yuki.

Mikacreations

Mika - Mikacreations - Adoro il suo stile colorato! Nonostante Mika è un'artiggiana talentosa con la fimo, è anche una persona dinamica nella comunità dei blogger italiani creativi. Ha creato il gruppo FlickR cReArIvIzEr e il suo primo contributo è troppo carino: una wishbox in cartoncino dipinto a mano con illustrazioni colorate!

Didiclay

Diana- Didiclay - Mi sono innamorata degli oggettini che crea: animaletti vari... e anche la sua truppa di pulcini della Lazio contro i gufetti della Roma!

I monili di Cleopatra

Kleo79 ~ Marty- I monili di Cleopatra - Crea dei gioielli con uno stile originale e chic. Le mie creazioni preferite sono le prime che ha messo sul suo blog: colori ed argento, pasta sintetica e vetro!

L'Ape che Sogna

Valentina - L'Ape che Sogna Ho avuto il colpo di fulmine per i suoi gioielli con perline in pasta sintetica, di vetro e cordoni di cotone... il tutto in un stile originale.

Francesca Grili

Francesca - Le creazioni di Francesca Grilli - Lei ha così tanta immaginazione nell'utilizzo del Cernit...sui gioielli, portachiavi (vai a vedere i suoi piccoli animali) e belle illustrazioni.

Lizzi Pazzi

Elisa - .:: Lizzi Pazzy::. - Mi piacciono gli animaletti di Liz! Su delle cornici o dei portafoto, sono carissimi!

Gioielli armonici

Gloria - Gioielli armonici - E' una specialista delle perline, fa tutorial per chi vuole imparare ed è gentilissima.

Cernit Art

Sere - Cernit Art - Andate a vedere il suo sito! E' troppo carino, come le sue creazioni in paste sintetiche.

Alijoux

Alijoux - Atelier Alijoux - Lei conosce tante tecniche per lavorare la pasta sintetica. Incredibile! Vedi i suoi progetti, c'è tanto da imparare, con spiegazioni chiare!

Vero-bijoux

Vero - Vero-bijoux - Devo ancora parcorrere il suo blog per conoscerla meglio. A prima vista, direi che lei è multi-disciplinare: Cernit,feltro, patchwork, ecc.

Zazie

Zazie - dans le métro - Zaziedanslemetro è una ragazza italiana a cui piace la letteratura, è tra l’altro, la lingua francese. Il suo blog è un diario sul quale scrive a proposito delle sue passioni, della sua vita di studentezza… e lavora anche la pasta sintetica.

Marcus

Marcus - Marcuscreations - Ecco il sito di un visitatore del mio sito. Ha creato anche lui un sito per esporre le sue creazioni. Molto originali sono i suoi fiori in rame!

Imedith

Imedith - Imagoime

Ali&Ale

Ali&Ale - Cernit World

Stellina

Stellina - ... aRTe Creations


E anche:

Acciottorize - il blog
Calyw - calyw & co
Cimba - il sito ed il blog
Corin - Latte&Cereali
Cyn.xox - Cyn Contemporary
Efy2006 - EMoZioNaLMeNTeINSTaBiLe
Elisabetta78 - realizzando
K3andra - Creazioni Dark Pun "con le mani in pasta"
Luana^^ - Luana Creativa/
Luna 83 c - Modellare i sogni
Luvaly - Le sue creazioni
Plastic Toy - Whoopies
Sweetmou - Le creazioni di sweetlittlemou
Tirabaralla - *Polaris 7*
Yen - il blog

Grazie di aver segnalato il mio blog a:
Perleshop.net: un negozio con una larga scelta di perline, nastri, fili, minuteria, charms, ecc.
Manuela - Amelia Befana
Neyra - Noma's
Stellina Micio - ...aRTe Creations
L'albicocca
Silvia - Carinzia...
Serena - Pensieri di Fata

Mercoledì 11 Ottobre 2006

Tra colori e fiori, Ronit Golan

Forse quelli che sono su Flickr la conoscono. Lei è Ronit Golan. Un’occhiata ai suoi lavori in pasta sintetica e capirai perché mi piace tanto quest’artista: i colori!! Tanti colori ma c’è sempre un’armonia che si fa sentire.

Ronit Golan

Questo è il suo talento estetico, ma anche tecnicamente lei è bravissima. Guardi, le sue murrine (farò un articolo per spiegare che cosa sono – ma in generale sono i disegni, come i fiori) sono perfette! Tanti dettagli! Tanti tipi di fiori, ma tutti diversi!

>Ronit Golan

Insomma, Ronit ha un vero stile unico che si riconosce facilmente! Quasi sempre, c’è un po’ di roso e dei fiori. Forse perché i suoi valori sono la pace, la vita, la felicità?

>Ronit Golan

Visitare il suo universo è anche una visita culturale nel suo paese: Israele. Ho visto dei molini a forma di mani, almeno che siano dei fiori, ricoperti di motivi in pasta sintetica. Li ho trovato belli, però tante domande: che cos’è, a che cosa serve? E’ la mano di Hamsa, un ornamento rappresentando una mano a 5 dite di cui 2 pollici (Hamsa significa cinque). E’ appesa un po’ ovunque per difendere dal malocchio (nella tradizione c’è spesso un occhio dentro la mano) e offrire protezione.

Ronit Golan

La scelta delle foto fu difficile, non esitare a vedere altri gioielli, portachiavi, hamsa, perline sulla sua pagina FlickR. E penso che sarà contente se lasciassi un commento, perché le piace un sacco l’Italia!

Lunedì 9 Ottobre 2006

Crostata ciocco-pere

Crostana ciocco-pere

Potrei scrivere una presentazione: sono Juliette, ho 24 anni, sono nata a Deauville la città del festival del cinema... Amo:... Adio:... e bla bla bla. Però ho pensato di condividere con te 2 passioni : cucinare e mangiare del cioccolato fondente. Ecco la ricetta della crostata ciocco-pere. Perché questa? Grazie a questo dolce ho messo tutti gli italiani a miei piedi! Sono seriosa! Quando sono arrivata, cercavo un lavoro, ho fatto assaggiare questa crostata ad una persone... che mi ha proposto un posto di lavoro un paio di giorni dopo! Chiedi a miei amici italiani che cosa potrei fare di piacevole. Tutti risponderanno LA crostata ciocco-pere della nostra prima serata insieme! Dopo questo, se hai un ragazzo a sedurre, scusa da chiedere o un'amica da consolare... sai che cosa ti resta da fare! Ecco il segreto...

Crostana ciocco-pere

Ingredienti

  • 1 confezione di pasta brisée
  • 4 pere
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 20 cl di panna fresca (liquida)
  • 1 uovo (facoltativo)

Preparazione

  • Prescaldare il forno a 250°C
  • Tagliare le pere a fettine
  • Stendere la pasta brisée e mettere le pere sopra.
  • Infornare la torta durante 20 minuti.
  • Bollire la panna a fuoco dolce in una pentola.
  • Aggiungere il cioccolato spezzettato e poi l’uovo.
  • Amalgamare.
  • Ricoprire la crostata della preparazione al cioccolato.
  • Mettere di nuovo nel forno per 10 minuti.

Bon appétit !

Invece della pasta brisée, puoi utilizzare la pasta frolla che conviene anche bene ma che non è francese ! Se sei brava, è ancora migliore con un pasta brisée fatta a casa. E se sei in fretta, un scatola di pere al sciroppo va benissimo !

Venerdì 6 Ottobre 2006

Che cosa aspetti per lanciarti! Osa!

Alcuni mi hanno scritto un email, per chiedermi come iniziare e come ho iniziato io. Come l’ho scritto nel mio sito, ho cominciato gli hobby creativi con dei corsi di pasta al sale nella mia infanzia, poi con la creazione di vetrine miniature, con alcuni oggetti in pasta sintetica, ed adesso lavoro solo gioielli…

Kaleidoscopio

Personalmente penso che non c’è bisogno di corsi per iniziare… compri della pasta sintetica Cernit o Fimo… e modella, anche senza idea precisa in mente. Puoi anche trovare inspirazione in libri, ma non ne conosco in italiano. Ci sono anche alcuni (o tanti se capisci bene l’inglese) siti internet sulle paste sintetiche, che potrebbero aiutarti ad iniziare.

Patchwork

Adesso, vai !! Devi provare !! E più lavori la Cernit, più ti vengono idee nuove, più diventi brava... Queste foto ti mostrano i miei primi gioielli "riusciti"!

Specchio Miraggio

Mercoledì 4 Ottobre 2006

Una pasta magica?

Non hai mai sentito parlare della pasta sintetica? Vedi questi gioielli sono modellati in pasta sintetica. La conosci? Per essere precisa, è dell’argilla polimerica (la traduzione delle parole inglesi “polymer clay”). E’ più conosciuta sotto il nome delle due marche più corrente in Italia: pasta Fimo o Cernit.

E’ un tipo di pasta sintetica, malleabile, di tutti i colori. Ti sento ridere! No, questa pasta è molto diversa della pasta modellabile della vostra infanzia (ho dimenticato come la chiamate voi Italiani!)!

Infatti, quando hai finito la lavorazione la metti nel forno e la pasta diventa dura. Ha un po’ l’aspetto di una resina o del plastico. Poi, per avere une finitura ottima, si può verniciare la pasta con una vernice speciale. Dopo la pasta sintetica resista ai colpi e all'acqua.

Si hai fatto delle perline (e non hai dimenticato il buco) puoi montarle su diversi supporti per creare dei gioielli fatti da te. Allora vuoi provare? Vai a vedere il materiale necessario.

Post-scriptum…

… vabbè, l’hai capito, non sono italiana. E l’italiano non è la mia lingua madre. Allora, non esitare, se vedi errori piccoli, puoi segnalarmele. Invece, se vedi errori che non permettono di capire il testo, DEVI dirmelo!

Perché ho aperto questo blog? Per mostrare i miei lavori! Ma anche per parteggiare la mia passione. Si più, la pasta sintetica è ancora una nuova tecnica in Italia. Voglio dire che non è molto diffusa, non ci sono tanti libri o siti. Allora ho pensato chi non la conosce e vuole iniziare o scoprire nuovi trucchi. Questo blog lo faccio con voi: non esitare a darmi consigli, a dirmi che cosa vuoi trovare, a segnalarmi i siti/blog che parlano di pasta sintetica! E soprattutto lasciami un commento! Voglio conoscerti! Grazie!

Lunedì 2 Ottobre 2006

Ciao ragazze!

Mi piacerebbe scrivere un blog in italiano sugli hobby creativi, e sopratutto le paste sintetiche!! Ho molto lavoro per fare di questo blog un luogo carino dove si può chiacchiere e scambiare idee... Per questo, ho già scritto qualche testo per far conoscere le paste Fimo e Cernit, vorrei anche mettere tutorials, mostrare non solo i miei lavori ma anche fare una galleria di artisti che mi piacciono... Tante idee!
Io ti lascio con un'anteprima delle mie creazioni.

Le mie creazioni

Ci vediamo fra poco per un post più interessante... nel frattempo, lasciami un commento per presentarti ? No ? Sì ! Se sei timida, dimmi solo il nome del tuo cane, il colore della tua maglietta oggi o la temperatura del momento nel tuo paese...

Domenica 1 Ottobre 2006

Juliette Dubois

Blog de notre vie à Lecce

Craft
Polymerclay
Jewellery

Il mio blog creativo

Canada
McMaster
Winter

My photoblog
My profile Facebook

Australia
Wedding
Laurent

Exchange Student, my Experience in Canada
My pictures on Flickr

Expat
Travels
Discover